Contenuto pagina
Mediateca Montanari e Biblioteca Federiciana

STORIE DI MARCA

Voci e immagini delle Marche letterarie contemporanee

I^ edizione dal 22 gennaio al 12 marzo 2016.

 


Leda, la memoria che resta

Venerdì 22 gennaio 2016 - ore 17.30

Incontro con le autrici Maria Grazia Battistoni e Anna Paola Moretti.


La storiografia non si è interessata a Leda Antinori, giovane staffetta partigiana, ma c’è una rete femminile che racconta di lei; come quasi sempre accade nelle vicende delle donne sono state altre donne a tener accesa la fiamma del testimone, che è passata a noi. La storia di Leda è un’occasione per riguardare alla presenza delle donne nella Resistenza, che fu partecipazione di massa, silenziosa, anonima, collettiva, ricercando le parole delle protagoniste e il senso che diedero alle loro azioni.


Anna Paola Moretti
Laureata in filosofia, è stata co-fondatrice nel 1985 della Casa delle donne di Pesaro, dove ha organizzato e coordinato seminari di storia, linguistica e politica delle donne. È autrice di La guerra di Mariulì, bambina negli anni Quaranta, Il Ponte Vecchio, 2012.

Maria Grazia Battistoni Docente di Filosofia e Storia nei Licei, ha sempre collaborato presso l’ISCOP nell’organizzazione di eventi e incontri sulla storia delle donne e in particolare sul tema della deportazione femminile. È coautrice insieme a Rita Giomprini, Anna Paola Moretti, Mirella Moretti del testo La deportazione femminile. Incontro con Irene Kriwcenko. Da Kharkov a Pesaro: una storia in relazione, Assemblea Legislativa delle Marche, 2010


Nella tana del Bianconiglio. Saggio sulla mutazione digitale

Sabato 13 febbraio 2016 - ore 17.30

Incontro con l'autore Rossano Baronciani

Nella tana del Bianconiglio di Rossano Baronciani edito da Effequ è un saggio sulla trasformazione antropologica dovuta all'avvento dei nuovi media. Ciò che il virtuale e la realtà aumentata ci stanno offrendo non è tanto il sogno di superare i nostri limiti, quanto piuttosto la promessa di poter assaporare ancora una volta la visione di una nuova soglia, perché con l’avvento dell’era post-umana non è espressa solamente l’idea del superamento della condizione umana, ma
anche il concetto che quello che verrà sarà oltre l’uomo e, forse, nonostante l’uomo. Oggi però, nessuno può sapere quanto è profonda la tana del bianconiglio.

Rossano Baronciani insegna Etica della comunicazione e Cultura del progetto all'Accademia di Belle Arti di Urbino. Ha pubblicato per la case editrici Baskerville, Infinito edizioni, Thauma edizioni e collabora con la rivista Autoportret di Cracovia. Nel 2012 ha tenuto una Lectio magistralis intitolata Verso il corpo come non luogo presso il MOCAK (Museo di arte moderna di Cracovia).



Le Giovanneidi. Giovanni e la terra delle sei pietre

Sabato 20 febbraio 2016 - ore 17.30

Incontro con l'autore Gandolfo Quercia


Il protagonista di questo libro è un eroe giovane, con le sue incertezze e debolezze, ma che racchiude in sé la forza e l’entusiasmo tipici della giovinezza, sostenuti da un grande cuore, da un incrollabile senso della giustizia e dalla irremovibile convinzione che alla fine il bene vince sempre sul male. Una storia epica ambientata in una Fano antica.

Gandolfo Quercia nasce a Fano il 24 ottobre 1997. Oltre a essere scrittore, è anche portiere di calcetto, podista e arciere. Le Giovanneidi sono la sua primissima opera.



Il sogno dell'ape regina. Roberto Russo, un etologo alla ricerca dell'uomo

Sabato 27 febbraio 2016 - ore 17.30

Incontro con l'autore Raniero Bastianelli


La conoscenza del comportamento animale, ma anche l’incontro con gli istinti più intimi degli uomini, aiuteranno uno scanzonato eroe, immerso nelle colline Pesaresi a risolvere il caso, andando al cuore della vicenda umana e investigativa: un connubio efficace tra scienza e narrativa, ironia e suspence, leggerezza e analisi psicologica.

Raniero Bastianelli è psicologo, psicoterapeuta e counselor. È cultore di materia presso l’Università di Urbino. Collabora come docente e formatore con diversi istituti, tra cui l’Università di Urbino e l’associazione AIPAC, tenendo docenze su tematiche inerenti la relazione d’aiuto, l’assertività, la cura dei disturbi sessuali.
Organizza seminari e gruppi terapeutici di teatro terapia ad orientamento umanistico. Appassionato di zoologia ed etologia, sta sviluppando una linea di ricerca che integra il comportamento animale con i tratti della personalità umana.



Valeria Moriconi. Femmina e donna del teatro italiano

Sabato 5 marzo 2016 - ore 17.30

Incontro con l'autrice Chiara Ricci


La vita e la carriera di un’attrice che, anche in palcoscenico, non ha mai dimenticato di essere donna e che per decenni è stata icona del nostro Teatro di cui oggi è storia. Con questo libro, Chiara Ricci rende omaggio a una delle più grandi Signore del Teatro italiano. Grazie anche agli interventi di familiari, amici e colleghi, viene ricostruito l’intero percorso umano e artistico di Valeria Moriconi, che in quasi cinquant’anni di carriera ha dato vita a oltre duecento personaggi femminili, passando con lo stesso inesauribile talento da Feydeau a Pirandello, da Shakespeare a Euripide, da Tennessee Williams a Eduardo De Filippo.

Chiara Ricci nasce a Roma il 16 gennaio 1984. La sua infanzia, l’adolescenza e, da lì, tutta la sua vita vengono influenzate da un nome: quello di Anna Magnani. Conosce il suo nome prima di incontrare il suo volto, non riesce più a dimenticarla e per questo decide di diventare, “da grande”, una studiosa di cinema.



La figlia del bagnino

Sabato 12 marzo 2016 - ore 17.30

Incontro con l'autrice Sara Cecchini


Ai Bagni Adelaide tutto è pronto per la nuova estate: ombrelloni e sedie a sdraio sono al loro posto, la saracinesca cigolante del bar è stata tirata su, e lui, il bagnino, ha già preso posizione sulla sua torretta di avvistamento. Tutto come da copione, verrebbe da dire.... E invece no, perchè questa non è una spiaggia qualunque. Le storie che si intrecciano sotto gli ombrelloni dei Bagni Adelaide hanno un sapore del tutto particolare, intriso di dolcezza e nostalgia. Sono storie che mettono addosso il buonumore, capaci di far sorridere ma anche di commuovere. Un Amarcord dei giorni nostri. Un luogo che c'è e non c'è, popolato di lucciole e sogni, in cui a ognuno di noi piacerà rifugiarsi.


Sara Cecchini è laureata in Arti Visive presso il DAMS di Bologna dove ha svolto un dottorato di ricerca. Viaggia e organizza seminari di arte di ogni tipo. Scrive articoli d'arte e ha pubblicato numerosi studi. "La figlia del bagnino" è il suo primo romanzo.


Dieci donne: Storia delle prime elettrici italiane

Mercoledì 23 marzo - ore 17.00

Incontro con l'autore Marco Severini

Il 25 luglio 1906 la Corte di appello di Ancona, presieduta da Lodovico Mortara – insigne giurista poi ministro della Giustizia –, accordò a dieci donne marchigiane il diritto di voto politico.
Ricostruendo il contesto socio-politico del tempo e i fattori che portarono alla clamorosa sentenza Mortara, il libro racconta la storia di queste donne coraggiose e dimenticate.

Marco Severini (Senigallia 1965)
Insegna Storia dell’Italia contemporanea presso l’Università di Macerata. Presiede l’Associazione di Storia Contemporanea e dirige per l’editore Codex di Milano la collana “Storia Italiana”.

Copyright © 2020 Mediateca Montanari e Biblioteca Federiciana - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy